La Commedia Illustrata - a cura di Lucia Ferrati

lettori: Sara Sofia Benocci 2N, Sofia Farneti 3B, Tommaso Leonardi 2E, Aurora Mancini 4F, Annachiara Palombo 4F, Giulia Tebaldi 4G, Imane Touti 4F, Anna Venturi 4G

Come di consueto, ad “ideale” conclusione del corso complementare A voce alta: per una educazione senti-mentale alla lettura, gli studenti sono stati invitati ad eseguire una lettura pubblica (destinata ad insegnanti e studenti dello stesso Liceo Marconi) del loro oggetto di studio che in questo anno scolastico 2020-21 è stato la Divina Commedia di Dante Alighieri. Né poteva essere altrimenti dato che, proprio nel 2021, l’Italia e il mondo celebrano i 700 anni della morte del Divino Poeta. E l’opera di Dante è sommo documento di sapienza e di amore, è lezione costante di civiltà: bisogni ineludibili per la formazione umana, intellettuale e culturale delle donne e degli uomini di ieri, di oggi e di domani.

Nell’immenso mare magnum tematico che il capolavoro dantesco suggerisce, in accordo con gli studenti, abbiamo deciso, di percorrere assieme proprio il tema dell’Amore che pervade l’intera Commedia.

Si è pertanto deciso di soffermarci, in particolare sullo studio di tre canti, uno per ogni cantica:

  • il canto V dell’Inferno,
  • il canto II del Purgatorio
  • il canto XXXIII del Paradiso

Dalla tragica passione dei “peccator carnali” Paolo e Francesca, protagonisti del V canto dell’Inferno, all’amorosa amicizia del musico Casella - struggente cantore, nel II canto del Purgatorio, delle rime dantesche di “Amor che nella mente mi ragiona”- fino all’Amor divino, raggiunto nel XXXIII del Paradiso, che move il sole e l’altre stelle: attraverso queste tre diverse declinazioni, si è cercato di tracciare la parabola ascensionale del sentimento d’amore in Dante.

È stato infine chiesto agli studenti di mettere per iscritto alcune personali considerazioni rispetto al “viaggio” nell’opera di Dante condotto durante il corso. I loro elaborati finali sono risultati di grande interesse, al punto che si è ritenuto opportuno inserirli nella lettura pubblica finale come Introduzione.

La lettura è stata corredata da musiche ed effetti sonori registrati e da immagini, proiettate su grande schermo, relative alla iconografia dantesca (dai pittori medievali ai contemporanei) dedicata ai tre canti sopracitati.

Allegati
Riflessioni dei ragazzi.pdf